Disabilità: parte Super-otto, superare le diversità in otto film

Otto pellicole che raccontano di persone con sindrome di Down e altre disabilità alle prese con l'amore, il lavoro, la vita. Un "mini festival" organizzato a Roma dall'Associazione italiana persone down dal 16 novembre fino a marzo 2011

ROMA - Dal 16 novembre e con proiezioni bisettimanali fino a marzo 2011, parte a Roma il "mini festival" Super-otto, un'iniziativa articolata in otto film sui temi legati alle diversità alle disabilità e, più in generale, alle disomogeneità presenti nel tessuto sociale contemporaneo organizzata dall'Associazione italiana persone down, in collaborazione con il cineclub Detour e con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio. "Accompagnati dalle emozioni offerte dalle opere cinematografiche - spiegano gli organizzatori - si parlerà di amore, casa, lavoro, amicizia, genitorialità e integrazione cercando di partire dalle esperienze concrete di chi vive o lavora con una qualche forma di diversità".
Da Daniel Auteil e Pascal Duquenne, a Kim Rossi Stewart, passando per la Spagna e il meraviglioso mondo dei cartoni animati con "Alla ricerca di Nemo" fino alle produzioni video dell'Associazione, l'iniziativa prevederà anche uno spazio di discussione e dibattito alla fine di ogni proiezione. "Vogliamo offrire un'occasione di informazione - aggiungono gli organizzatori - e confronto su aspetti della vita fondamentali per ciascun essere umano". Il progetto verrà inaugurato il 16 novembre nella sala del Cineclub "Detour" di Roma alle ore 20.30, in via Urbana 47, e proseguirà con le proiezioni bisettimanali fino a marzo 2011 sempre nello stesso Cineclub. Il calendario è pubblicato sul sito www.aipd.it e su http://www.cinedetour.it/

fonte: SuperAbile