Omofobia, diffondere la cultura della diversità nelle Scuole


Un'interrogazione parlamentare al ministero dell'Istruzione per diffondere tra i giovani la cultura del rispetto della diversità. La firma è delle deputate Anna Paola Concia (Pd) ed Elena Centemero (Pdl). "Il suicidio di Davide, quindicenne romano, è solo l’ultima, drammatica conferma di quanto siano diffusi, anche nelle nostre scuole, i fenomeni del bullismo", spiegano Concia e Centemero. Le due parlamentari ricordano uno studio, presentato alla Commissione Bicamerale per l'Infanzia, da cui emerge un dato inquietante: il 30% dei suicidi di adolescenti avviene per ragioni legate all’omofobia e alla transfobia.

L'INTERROGAZIONE - Per le due parlamentari, "le istituzioni non possono stare a guardare, per questo abbiamo presentato un’interrogazione al ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Francesco Profumo, affinché ci indichi le iniziative che intende adottare per diffondere tra i giovani, attraverso la scuola, la cultura del rispetto delle diversità, ivi comprese quelle riguardanti l’orientamento sessuale".

LA SCUOLA - Le due elette alla Camera ritengono "indispensabile e non più rinviabile un intervento, anche sui programmi scolastici, per dare spazio ad un’adeguata educazione all’affettività e alla sessualità. Tanto più in un momento come questo, la scuola deve accompagnare la crescita umana e personale dei ragazzi, oltre che quella culturale, e deve diventare il luogo dell’integrazione e della formazione dell’identità personale”.