Energia: Educare i futuri Consumatori

La gestione della domanda di energia nell’Unione europea è un aspetto critico per la nostra economia e per il benessere a lungo termine dei cittadini. È necessario non soltanto introdurre
nuove tecnologie che migliorino l’ecienza energetica, ma anche modificare il più possibile le abitudini e i comportamenti dei cittadini. Le abitudini e il comportamento dei ragazzi si formano in tenera età: ciò che apprendono a scuola e fuori li accompagnerà infatti per tutta la vita. I giovani, inoltre, possono influenzare enormemente familiari e amici. Le iniziative che insegnano loro gli eetti dell’uso dell’energia e gli accorgimenti per ridurre il consumo possono quindi produrre vantaggi sia immediati che sul lungo periodo. Il presente opuscolo, con esempi presi in tutta l’UE, mostra i traguardi raggiungibili arontando le questioni di ecienza energetica con iniziative educative destinate agli studenti, ma anche alla più ampia comunità. L’opuscolo si rivolge alle autorità scolastiche locali, regionali e nazionali, alle autorità locali preposte alla gestione della domanda di energia, ai centri di formazione, agli insegnanti e alle associazioni di docenti, alle agenzie energetiche locali e regionali. Ci auguriamo che possa essere una fonte di ispirazione per tutti questi soggetti anché «pensino globalmente e agiscano localmente» per mettere a punto specifiche iniziative educative tese a garantire l’ecienza energetica del nostro futuro.